Tutte le notizie in breve

Il governo francese sostiene acquisizione Opel da parte di PSA

KEYSTONE/EPA/RONALD WITTEK

(sda-ats)

Questa settimana sarà caratterizzata da "una grande iniziativa di politica industriale" del governo francese a supporto dell'acquisizione di Opel da parte del gruppo Psa.

Lo scrive l'Handelsblatt in un articolo in uscita domani di cui è stata fornita un'anticipazione sul sito, citando informazioni raccolte da ambienti governativi.

Parigi è "completamente dietro l'obiettivo di Carlos Tavares di fare di Opel un marchio di Psa", prosegue il quotidiano economico tedesco, e il governo francese intende mettere a disposizione del Ceo di Psa i propri canali di comunicazione con la Germania per "accelerare i tempi".

Handelsblatt azzarda una road map, riportando alcuni appuntamenti, che tuttavia in parte erano già noti: oggi il ministro dell'Industria Christophe Sirugue è stato a Bruxelles per "pubblicizzare il possibile accordo" e "della partita è stato anche il ministro delle Finanze Michel Sapin", scrive il giornale. Domani e dopodomani sono in calendario riunioni interne (le due holding familiari di Peugeot, poi il consiglio di vigilanza di Psa), e sempre mercoledì Sapin, che nel frattempo avrà visto il suo collega Wolfgang Schaeuble, incontrerà Carlos Tavares. E giovedì accoglierà a Parigi la ministra tedesca dell'Economia Brigitte Zypries per un faccia a faccia da tempo in calendario.

Si tratta, secondo Handelsblatt, di un vortice di incontri che dovrebbe servire ad accelerare le trattative ma, conclude il quotidiano, "ambienti di Psa" escludono che lo stesso Tavares annunci "i contorni del suo piano di acquisizione" di Opel nella conferenza stampa programmata per giovedì mattina.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve