Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche la Svizzera ha preso parte all'operazione "Archimedes" che ha coinvolto le polizie di 34 Paesi. In totale vi sono stati 300 controlli in 260 città, con 1027 arresti. 400 i controlli effettuati in Svizzera in 60 località diverse, ha indicato all'ats l'Ufficio federale di polizia (fedpol), senza fornire indicazioni sugli arresti. Le operazioni sul territorio della Confederazione si sono svolte in otto Cantoni, tra il 14 e il 19 settembre.

All'attività internazionale hanno partecipato oltre 1000 operatori delle agenzie di polizia dei 28 Stati membri dell'UE e di sei Paesi quali l'Australia, la Colombia, la Norvegia, la Serbia, gli Stati Uniti d'America e la Svizzera.

Con il supporto di Agenzie e Organizzazioni Internazionali quali Eurojust, Frontex e Interpol, le azioni hanno interessato aeroporti, settori di frontiera terrestre, porti e città.

Il numero di arresti maggiore si è avuto in Spagna (250), seguita dalla Bulgaria (200). In totale sono stati sequestrati 600 Kg di cocaina, 200 di eroina e 1300 di cannabis, oltre a un milione di euro in contanti, 13 vetture di lusso e 1,5 milioni di sigarette. Smantellato un laboratorio che produceva medicinali contraffatti, controllati 10 mila immigrati illegali e portate in salvo 200 vittime potenziali, tra cui 30 bambini rumeni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS