Navigation

Opere assistenziali contro chiusura ambasciata in Guatemala

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2012 - 12:13
(Keystone-ATS)

Le 15 organizzazioni elvetiche per lo sviluppo e le opere assistenziali si oppongono alla prevista chiusura nel 2013 dell'ambasciata svizzera in Guatemala: in una lettera aperta rivolta al consigliere federale Didier Burkhalter esprimono il timore che senza una rappresentanza svizzera nel Paese centroamericano il sostegno per il loro lavoro possa diminuire.

Negli scorsi anni - sottolineano nella missiva - l'ambasciata ha svolto un ruolo importante per rafforzare l'osservanza dei diritti umani e della pace nella regione. La rappresentanza svizzera in Guatemala si occupa anche di Honduras e El Salvador.

"Le deboli istituzioni statali, il traffico di droga e la criminalità", mettono tra l'altro a repentaglio il processo democratico nelle tre regioni del centroamerica, sottolineano le organizzazioni non governative (Ong) che chiedono quindi al ministro degli esteri svizzero di riesaminare la decisione della chiusura dell'ambasciata, ha comunicato oggi Alliance Sud.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?