Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'imprenditore egiziano Samih Sawiris nel suo Hotel Chedi di Andermatt (archivio)

Keystone/URS FLUEELER

(sda-ats)

Si prospetta una perdita netta tra i 195 e i 205 milioni di franchi nell'esercizio 2016 per il gruppo immobiliare e alberghiero elvetico-egiziano Orascom Development (ODH), che già nel 2015 aveva chiuso con un risultato negativo di 19 milioni.

In una nota diramata oggi, il gruppo guidato dal miliardario egiziano Samih Sawiris e quotato alla Borsa svizzera attribuisce il tonfo agli effetti di cambio negativi, in particolare alla svalutazione del sterlina egiziana rispetto al dollaro, costata l'anno scorso all'impresa 125 milioni di franchi.

Il giro d'affari si è ridotto a 235-240 milioni, dopo che nel 2015 si era registrato un aumento del 22% a 306,1 milioni di franchi.

I risultati dettagliati verranno forniti la settimana prossima.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS