Tutte le notizie in breve

Il logo di Orascom Development.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Come annunciato la scorsa settimana, Orascom Development Holding (ODH) ha chiuso il 2016 in rosso. Il gruppo alberghiero e immobiliare urano ha registrato perdite per 196,4 milioni di franchi, contro perdite di 19,1 milioni un anno prima.

La società con sede ad Altdorf (UR) ha sofferto in particolare della decisione della banca centrale egiziana di lasciare libero corso alla valuta nazionale, con un impatto stimato a 146,1 milioni di franchi, indica un comunicato diramato oggi dal gruppo del finanziere e imprenditore egiziano Samih Sawiris, quotato alla borsa svizzera.

L'apprezzamento del 102,7% del dollaro rispetto alla lira egiziana ha provocato una sensibile rivalutazione dei debiti di ODH in valuta statunitense. La forte volatilità e turbolenze sui mercati hanno pure avuto un impatto, così come correzioni di valore per 32,9 milioni di franchi.

Dal canto suo, il fatturato è diminuito a 237,4 milioni di franchi, contro 306,1 nell'esercizio 2015.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve