Navigation

Orologeria: balzo del 24,1% export in agosto

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2010 - 16:15
(Keystone-ATS)

BIENNE - Accelerazione per l'export dell'orologeria svizzera, che nel mese di agosto ha raggiunto 1,07 miliardi di franchi, registrando una crescita del 24,1% rispetto al mese corrispondente dell'anno passato. La progressione è stata del 38,2% per gli orologi in oro, per un valore complessivo di 317,4 milioni di franchi.
Nei primi otto mesi dell'anno in totale vi è stato un incremento delle esportazioni del 20,1% a 9,8 miliardi di franchi, indica la Federazione orologiera in una nota diramata oggi.
Hong Kong è il principale mercato con un balzo del 51,7% in agosto a 199,5 milioni di franchi. Seguono gli Stati Uniti (104,1 milioni, +7,6%), la Francia (86,1 milioni, +54,7%), Singapore (78,9 milioni, +41,2%), la Cina (74,4 milioni, +4,4%), la Germania (62,1 milioni, +15%), il Giappone (54,2 milioni, +14,6%), gli Emirati arabi uniti (40,2 milioni, +33,3%), la Gran Bretagna (39,6 milioni, +13,8%) e l'Italia (38,6 milioni, +20,3%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?