Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Orologi: export torna a salire in ottobre

Riprendono ad aumentare in ottobre le esportazioni orologiere svizzere. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Riprendono ad aumentare in ottobre le esportazioni orologiere svizzere, dopo un mese di settembre, il primo dall'aprile 2017, col segno meno. La progressione è stata del 7,2% su base annua a 1,99 miliardi di franchi.

Sull'arco dei dieci mesi invece la crescita messa a segno è del 7,5%, in linea con le previsioni, informa oggi con un comunicato la Federazione dell'industria orologiera (FH). In termini di volumi si è però assistito a una diminuzione, in quanto i pezzi venduti in ottobre sono stati 2,1 milioni (-9,8%).

Si possono osservare notevoli differenze in relazione ai vari settori di prezzi. Gli orologi dal costo inferiore ai 200 franchi hanno subito un calo del 7,4% per quanto riguarda il valore. Piuttosto stabile la situazione per quelli tra i 200 e i 3000 franchi, mentre è stata particolarmente alta la domanda per quelli della fascia superiore ai 3000 (+11,7%).

Il primo mercato è Hong Kong (+10,3%) a 270,5 milioni, seguito dagli Stati Uniti (+11,1%) a 206 milioni. Al terzo posto la Cina, con 184,9 milioni, che realizza l'incremento più marcato (+24,1%) e al quarto il Giappone con 131,1 milioni (-1,0%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.