Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della repubblica afghano Ashraf Ghani ha costituito una Commissione di inchiesta per far luce sul bombardamento dell'ospedale di Medici senza Frontiere (MSF). Lo ha riferito l'agenzia di stampa Pajhwok.

Ieri il capo dello Stato ha ricevuto una delegazione di MSF di cui facevano parte, fra gli altri, il direttore generale Christopher Stokes e il rappresentante in Afghanistan, Guilhem Molinie.

La notte del 3 ottobre aerei della Nato hanno bombardato il 'Trauma Center' di MSF a Kunduz City, causando la morte di 12 persone dello staff, fra cui quattro medici, e dieci civili. Da allora l'ospedale è chiuso ed il personale dell'organizzazione è stato trasferito altrove.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS