Navigation

Ospedali Losanna e Ginevra: niente clorochina per il Covid-19

Niente clorochina agli ospedali universitari di Losanna e Ginevra per i malati di Covid-19 (foto d'archivio) KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2020 - 15:25
(Keystone-ATS)

Gli ospedali universitari di Losanna (CHUV) e Ginevra (HUG) hanno smesso da tre settimane di somministrare idrossiclorochina ai malati di Covid-19. Non esiste in effetti alcuna prova che il farmaco antimalarico sia efficace contro il coronavirus.

"Fin dall'inizio, siamo stati prudenti nell'uso di questo farmaco. E non lo abbiamo mai somministrato in modo preventivo", dichiara Oriol Manuel, medico del Servizio malattie Infettive del CHUV, confermando una notizia del quotidiano 24 Heures.

Se già c'erano dubbi sui potenziali effetti benefici, gli studi più recenti indicano al contrario che i farmaci antimalarici odrossiclorochina e colorochina hanno aumentato la mortalità dei pazienti ricoverati per il Covid-19.

L'idrossiclorochina ha ricevuto molta attenzione da parte dei media da quando il professor Didier Raoult, un infettivologo di Marsiglia, ne ha elogiato l'efficacia nella cura del Covid-19. Nonostante la disapprovazione del mondo medico, il presidente statunitense Donald Trump ha annunciato circa dieci giorni di avere iniziato a prendere il farmaco come misura preventiva. Oggi il dietrofront: "Ho appena terminato" di prendere l'idrossiclorochina e "sono ancora qui", ha detto il presidente USA in un'intervista.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.