Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La cooperante italiana Rossella Urru e due suoi colleghi spagnoli sono stati liberati ieri in Mali in cambio del rilascio di tre estremisti islamici. Lo riferiscono fonti della mediazione del Burkina Faso. I tre sono attualmente in viaggio verso i rispettivi paesi.

I cooperanti erano stati sequestrati nell'ottobre scorso in Algeria. Oggi sono arrivati "sani e salvi" in Burkina Faso, ha annunciato un esponente della mediazione burkinabe.

Poco dopo il loro arrivo all'aeroporto della capitale Ouagadougou a bordo di un aereo militare i tre ostaggi si sono imbarcati per rientrare in Italia ed in Spagna.

Due dei tre estremisti islamici sono detenuti in Mauritania, l'altro in Niger. "C'è stata una contropartita, cioè rilascio per rilascio", ha dichiarato alla stampa un membro della mediazione. "Abbiamo portato nel nord del Mali un uomo detenuto in Mauritania, un secondo è stato liberato ieri. Il terzo deve essere liberato in Niger", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS