Navigation

Pacchi bomba: ferito svizzero ancora un mese in ospedale

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 dicembre 2010 - 20:35
(Keystone-ATS)

BERNA - il 53enne svizzero dipendente dell'ambasciata elvetica a Roma, rimasto gravemente ferito alle mani giovedì scorso dell'esplosione di un plico, dovrà rimanere in ospedale ancora 4 settimane. Lo ha detto in serata al telegiornale della Svizzera tedesca un portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri, Pierre-Alain Eltschinger.
Le misure di sicurezza attorno all'ambasciata sono state rafforzate, in accordo con le autorità italiane, ma il portavoce non ha voluto fornire dettagli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?