Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le riserve di valuta estera nei mercati emergenti calano e nel 2014 registrano la prima flessione in due decenni. A pesare la perdita di competitività, la fuga di capitali e i timori sulle politica monetaria americana.

Lo riporta il Financial Times, sottolineando che la maggioranza degli economisti ritiene superato il periodo di picco delle riserve e prevede che il calo continuerà.

La flessione potrebbe tradursi in una minore capacità delle economie emergenti di acquistare debito europeo e americano. Le riserve di valuta estera nelle economie emergenti e in via di sviluppo sono calate nel 2014 di 114,5 miliardi di dollari a 7.740 miliardi di dollari. Al loro picco erano pari a 8.060 miliardi di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS