Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un attacco condotto ieri da un gruppo di militanti alla base dell'aviazione militare pachistana di Salangi a Quetta, capoluogo della provincia del Belucistan, si è concluso con un bilancio di una decina di militanti uccisi e 14 fra membri delle forze di sicurezza e civili feriti.

L'ispettore generale della polizia locale, Muhammad Amlish, ha precisato che il commando ha attaccato la base di Salangi, contigua all'aeroporto civile di Quetta, con armi automatiche e lanciarazzi, ma è stato respinto dalle forze di sicurezza.

Sarfaraz Bugti, ministro dell'interno del Belucistan, ha indicato che anche un secondo tentativo dei guerriglieri di attaccare l'altra base aerea militare Khalid alla periferia della città è andato fallito. Lo stesso Bugti ha reso noto che dopo la conferma che non vi era più traccia di militanti, lo scalo civile ha ripreso a funzionare in mattinata con la partenza e l'arrivo dei voli programmati.

Va segnalato che l'operazione dei militanti antigovernativi è avvenuta nel giorno della commemorazione del 68/o anniversario dell'indipendenza. E mentre due marce di protesta, guidate dall'ex campione di cricket Imran Khan e dal battagliero leader religioso Tahirul Qadri, stanno per arrivare a Islamabad per chiedere le dimissioni del premier Nawaz Sharif.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS