Navigation

Pakistan: attacco quartier generale esercito, dure condanne

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2011 - 14:48
(Keystone-ATS)

Una Corte marziale militare pachistana ha inflitto oggi a Rawalpindi dure condanne, fra cui una a morte, a sette imputati considerati responsabili del sanguinoso attacco il 10 ottobre 2009 al quartier generale dell'esercito, con un bilancio di dieci soldati e nove talebani morti. La pena più severa, emerge dalla sentenza, è stata inflitta ad un ex soldato, identificato come Dr. Usman, che per il tribunale è stato "la mente" dell'operazione terroristica.

Altri quattro imputati, fra cui un ex militare, sono invece stati condannati all'ergastolo, mentre due civili dovranno trascorrere in cella sette anni.

Considerato un comandante talebano di rilevante importanza, il Dr. Usman ha architettato anche altri attentati in Pakistan fra cui quello contro l'Hotel Marriot di Islamabad nel settembre 2008

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?