Navigation

Pakistan: bimba di 7 anni violentata e poi uccisa

Una bambina di 7 anni è stata violentata e poi uccisa in una zona nordoccidentale del Pakistan (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/ARSHAD ARBAB sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2020 - 07:43
(Keystone-ATS)

Una bambina di 7 anni è stata violentata e poi uccisa in una zona nordoccidentale del Pakistan. Lo riferisce la polizia.

Secondo le prime informazioni due uomini sono stati colti in flagrante nel distretto di Nowshera, nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa, mentre stavano tentando di affogare la piccola. Ad avvistarli sono stati i genitori che la stavano cercando non essendo rientrata dopo aver partecipato ad un seminario. Dopo aver messo in fuga i due uomini, i genitori hanno recuperato la bambina che però era già morta.

Il corpo è stato portato in ospedale dove i medici hanno constatato che la bimba era stata violentata prima di essere uccisa. Una volta diffusasi la notizia, molte persone del posto si sono messe alla ricerca degli assassini per farsi giustizia sommaria.

Una volta trovati, però, è intervenuta la polizia che ha preso in custodia i malviventi. Proprio per scongiurare l'incremento degli abusi sui minori, qualche giorno fa il parlamento pachistano ha varato un disegno di legge che prevede pene da un minimo di 10 anni ad un massimo dell'ergastolo per chi abusa di minori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.