Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un commando armato ha attaccato oggi un team sanitario impegnato in una campagna di vaccinazioni antipolio della provincia centrale pachistana di Baluchistan uccidendo l'agente che assicurava la scorta. Lo hanno reso noto le autorità locali.

Aslam Shah, responsabile della polizia, ha detto che l'attacco è avvenuto a Pashin, località a maggioranza pashtun del Baluchistabn.

"I membri del team - ha precisato - sono rimasti illesi, mentre i killer hanno puntato direttamente all'agente non solo uccidendolo, ma portando via anche la sua arma di ordinanza".

La campagna antipolio nella zona era cominciata ieri e doveva durare tre giorni, ma dopo l'incidente è stata sospesa per decisione delle autorità.

Assieme a Afghanistan e Nigeria il Pakistan, è uno dei tre Paesi al mondo in cui la poliomielite non è stata ancora debellata. Quest'anno sono stati segnalati 22 casi, l'ultimo dei quali domenica scorsa nella zona tribale denominata Khyber Agency.

I talebani pachistani hanno realizzato dallo scorso autunno numerose azioni di sabotaggio del programma di vaccinazioni che hanno causato decine di vittime, sospettando che esso sia usato come metodo per spiare le loro posizioni, soprattutto nei territori tribali a ridosso dell'Afghanistan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS