Navigation

Pakistan: CICR, trovato corpo decapitato medico origine GB

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 aprile 2012 - 14:42
(Keystone-ATS)

Il cadavere decapitato di un medico britannico nato nello Yemen, che era dipendente del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) in Pakistan ed era stato sequestrato in gennaio, è stato rinvenuto oggi in un terreno abbandonato vicino all'aeroporto di Quetta (capoluogo della provincia del Baluchistan). Lo ha reso noto la polizia pachistana.

I resti di Khalil Ahmed Dale, rapito il 5 gennaio 2012 mentre si recava in ufficio, erano contenuti in un sacco di plastica su cui era stato incollato un cartellino con la scritta "Dr. Khaled" e con la spiegazione che la decisione di ucciderlo è stata presa perché il CICR, "nonostante ripetuti avvertimenti", non ha accettato le condizioni poste.

Il cadavere, si è inoltre appreso, è stato identificato in forma ufficiosa da un dipendente del Comitato, anche se i suoi responsabili pachistani si sono rifiutati di confermare l'identità della vittima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?