Navigation

Pakistan: cristiano ucciso per avere usato acqua musulmani

Tremendo delitto in Pakistan. KEYSTONE/EPA/SHAHZAIB AKBER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 febbraio 2020 - 12:46
(Keystone-ATS)

Un giovane cristiano pakistano, Christian Saleem Masih, è stato torturato e ucciso dal suo datore di lavoro musulmano per aver utilizzato l'acqua del suo pozzo per lavarsi.

Il fatto è accaduto a Masih, villaggio del distretto di Kasur, ma il giovane è morto al General Hospital di Lahore a seguito delle ferite ricevute, dopo essere stato percosso con un ferro rovente. Il ragazzo cristiano era accusato di avere reso l'acqua impura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.