Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex primo ministro pachistano Nawaz Sharif (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/T. MUGHAL

(sda-ats)

Ad alleviare almeno parzialmente le sue disavventure giudiziarie, l'ex primo ministro pachistano Nawaz Sharif è stato riconfermato oggi, senza avversari, presidente della governativa Lega musulmana pachistana-Nawaz (Pml-N).

Il 28 luglio scorso Sharif è stato destituito dalla Corte Suprema del suo incarico di premier nell'ambito di un processo per uno scandalo legato ai cosiddetti 'Panama Papers'. Fra le misure restrittive il massimo tribunale pachistano lo aveva anche privato del seggio parlamentare e della possibilità di guidare un partito politico.

Ma ieri l'Assemblea nazionale, in cui la Pnl-N ha la maggioranza, ha approvato una nuova legge (Election Act 2017) che ha permesso a Sharif di essere rieletto quale capo del suo partito.

La prima udienza del processo per corruzione nei confronti dell'ex premier, di tre suoi figli e di un cognato è stata fissata per il 9 ottobre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS