Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una proposta di matrimonio rifiutata con una sua cugina ha spinto un uomo in Pakistan a uccidere 10 membri della sua famiglia dopo averne già ammazzati quattro l'anno scorso per lo stesso motivo.

La strage è avvenuta stamattina nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa, ha detto un agente di polizia - Shahid Khan - spiegando che l'uomo - Gul Ahmed - è ancora in fuga.

Nel suo raptus omicida Ahmed ha ucciso suo zio, sua zia e otto dei suoi cugini, inclusa la donna che voleva sposare, Naveeda Bibi.

Lo scorso novembre l'uomo aveva ucciso i suoi genitori e due fratelli, ma non era mai stato arrestato per quel crimine.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS