Una proposta di matrimonio rifiutata con una sua cugina ha spinto un uomo in Pakistan a uccidere 10 membri della sua famiglia dopo averne già ammazzati quattro l'anno scorso per lo stesso motivo.

La strage è avvenuta stamattina nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa, ha detto un agente di polizia - Shahid Khan - spiegando che l'uomo - Gul Ahmed - è ancora in fuga.

Nel suo raptus omicida Ahmed ha ucciso suo zio, sua zia e otto dei suoi cugini, inclusa la donna che voleva sposare, Naveeda Bibi.

Lo scorso novembre l'uomo aveva ucciso i suoi genitori e due fratelli, ma non era mai stato arrestato per quel crimine.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.