Navigation

Pakistan: i due bernesi rapiti sarebbero in vita

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2011 - 09:49
(Keystone-ATS)

La coppia di bernesi rapita il primo di luglio nel distretto pachistano di Loralai, nella provincia del Belucistan, dovrebbe essere ancora in vita. Lo ha detto il prefetto della provincia, Muhammad Ikhtiyar, sottolineando che "se la coppia fosse stata uccisa si avrebbero già avute informazioni in merito".

Secondo Muhammad Ikhtiyar, citato dal quotidiano "The Express Tribune", "dalle circostanze attuali tutto indica che essi siano ancora vivi" e che molto verosimilmente dovrebbero trovarsi sempre a Loralai. La più alta autorità amministrativa della regione mette in dubbio che i due bernesi, di 31 e 28 anni, siano stati rapiti da talebani pachistani. Egli privilegia la pista del rapimento a scopo di estorsione. Attualmente - ha aggiunto - nessuno sa chi siano i sequestratori.

La coppia bernese era in viaggio di vacanza privato in Pakistan. Uomini armati hanno sorpreso i due svizzeri mentre erano nel distretto di Loralai, a 170 km ad est di Quetta, capoluogo della provincia del Belucistan. La polizia ha ritrovato il loro camper in una zona boscosa. Testimoni hanno dichiarato che "la coppia è stata portata via sotto la minaccia dei fucili da uomini armati non identificati".

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha organizzato una cellula di crisi coordinata dall'ambasciatore Christian Dussey.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?