Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Confederazione verserà aiuti supplementari per 1,5 milioni di franchi al Pakistan, colpito dalle inondazioni, portando così la cifra totale sbloccata da Berna a 8,5 milioni. Lo ha dichiarato oggi all'ATS il portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), Georg Farago. I nuovi fondi dovrebbero permettere ai senza tetto di alloggiare in appositi centri di accoglienza durante l'inverno e beneficiare di acqua nuovamente depurata.
Inoltre, i mezzi supplementari dovrebbero consentire di sostenere i progetti di aiuto già avviati nel paese asiatico dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) a favore delle vittime delle inondazioni. Infine, nel distretto D.I. Kahn la DSC distribuirà sementi di frumento e ceci a circa 3'000 famiglie.
Nelle scorse settimane gli Svizzeri si sono mostrati generosi con le popolazioni pakistane: la Catena della solidarietà ha infatti ricevuto promesse di doni per circa 37 milioni di franchi. Le otto organizzazioni partner della Catena presenti in Pakistan hanno già fornito i primi aiuti d'urgenza e stanno pianificando la ricostruzione. Tenuto conto dell'enorme numero di persone interessate dal disastro e dell'ampiezza dei danni, le attività nel paese asiatico dureranno anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS