Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ISLAMABAD - Almeno 40 persone, tra cui 29 bambini sono morti nel crollo delle abitazioni in cui vivevano a causa del maltempo che sta imperversando in Pakistan ormai da due settimane. L'incidente, riportato da Dawn News, è avvenuto nel distretto nord orientale di Gilgit Baltistan.
Forti piogge, fulmini e frane hanno distrutto centinaia di case nei villaggi di Gaisbala e Doga, nel distretto di Daimer. Sotto le macerie ci potrebbero essere altri corpi.
L'emergenza continua nel paese flagellato da piogge monsoniche record che hanno causato almeno 6 milioni di senzatetto e oltre 1.600 morti. Le previsioni meteo indicano altri due giorni di maltempo che aggravano l'allarme inondazioni scattato nel sud dove i fiumi in piena sono straripati e hanno costretto centinaia di migliaia di persone a cercare scampo in luoghi più sicuri. Intanto ieri è tornato il presidente Asif Ali Zardari, dopo una lunga visita in Europa fortemente criticata negli ambienti politici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS