Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Pakistan presunti militanti separatisti hanno sabotato oggi un gasdotto nella provincia meridionale del Baluchistan, causando l'interruzione della fornitura di gas per decine di migliaia di persone. Lo riporta il web site del quotidiano Dawn.

Di recente si sono intensificati gli attacchi ai numerosi impianti che trasportano il gas estratto nella regione. Gli assalitori hanno fatto esplodere le tubature nell'area di Dera Murad Jamali, provocando un vasto incendio e una colonna di fumo visibile da diversi chilometri. La scorsa settimana tre gasdotti erano stati danneggiati nella provincia confinante con Iran e Afghanistan, che è ricca di risorse minerali e dove sono attivi da decenni movimenti secessionisti, oltre che militanti estremisti legati ad Al Qaida.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS