Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ISLAMABAD - Almeno 100 militanti estremisti islamici sono stati uccisi in attacchi e bombardamenti nella regione tribale di Orakzai, nel nord est del Pakistan. Lo riferisce oggi il Daily Times che cita come fonte alcuni funzionari della sicurezza.
Da alcuni giorni l'aviazione pachistana ha intensificato i bombardamenti contro le basi talebani in diverse parti della regione appartenente ai Territori tribali in amministrazione federale (Fata) confinanti con l'Afghanistan. Diversi covi degli estremisti sono stati distrutti, ma rimangono ancora alcune "sacche di resistenza" come ha ammesso il portavoce dell'esercito, il generale Athar Abbas.
Lo scorso mese l'esercito aveva dichiarato di aver ripreso il controllo della Orakzai Agency. Secondo fonti militari, nell'area avrebbero trovato rifugio molti militanti fuggiti dal Sud del Waziristan in seguito alla massiccia offensiva lanciata lo scorso anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS