Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una ragazza pachistana di 16 anni "colpevole" di aver rifiutato un'offerta di matrimonio, è stata attaccata con acido nella provincia del Punjab e ora si trova in pericolo di vita in ospedale, con ustioni sul 90% del corpo e con la conferma medica della perdita del 95% di un occhio. Lo riferisce oggi il quotidiano The Express Tribune.

Nella pagina online il giornale racconta che l'incidente è avvenuto a Jhang, dove la giovane e la sua famiglia hanno respinto la proposta di un uomo della zona di nome Asmatullah, che per il momento è latitante ma braccato dalla polizia. Un ufficiale del commissariato locale ha indicato che gli agenti hanno già arrestato un complice dello spasimante, di nome Tauseef, che "ha pienamente confessato di aver partecipato alla spedizione punitiva".

La ricostruzione della polizia ha permesso di chiarire che la sera del giorno stesso del 'no' alla proposta di matrimonio, Asmatullah e Tauseef hanno scalato il muro della casa della ragazza e sono penetrati al suo interno, rovesciando poi una intera bottiglia di acido sul suo corpo.

Contro i due è stata registrata una denuncia per tentato omicidio e il dossier sarà presentato davanti ad un tribunale antiterrorismo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS