Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ISLAMABAD - Sono 20 milioni le persone che in Pakistan, sono state colpite dalle alluvioni. Lo ha denunciato il Premier pachistano, Yusuf Raza Gilani, in un sommesso discorso che tenuto per celebrare l'anniversario dell'indipendenza del Pakistan, 63 anni fa, un evento che in segno di lutto per le vittime dei monsoni viene ricordato senza feste o parate militari, come d'uso.
Il presidente, Asif Ali zardari, fortemente criticato per aver lasciato il Paese, nel pieno della crisi, ha decreato la cancellazione di tutte le manifestazioni ufficiali.
Gilani ha corretto i dati delle Nazioni Unite, fermi a 14 milioni di sfollati, con 1600 morti. Nel frattempo gli inviati dell'Onu sul campo hanno confermato il primo caso di colera fra gli sfollati nella valle dello Swat, una delle zone più colpite dalle piogge

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS