Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uomini armati a bordo di una moto hanno ucciso un operatore sanitario che stava somministrando vaccini antipoliomelite nella regione tribale del Khyber Agency, in Pakistan. Lo hanno reso noto fonti mediche. I killer hanno poi intimato a donne e bambini di lasciare il posto.

Dall'inizio dell'anno sono stati uccisi circa 30 volontari della campagna anti-polio organizzata dal governo insieme alle Nazioni Unite.

La vaccinazione è osteggiata da alcuni gruppi islamici estremisti che controllano la provincia pashtun e i distretti tribali al confine con l'Afghanistan, per un'assurda credenza superstiziosa e anche per il sospetto che gli operatori siano delle "spie mandate dagli americani". Secondo dati del governo, nel 2013 si sono registrati 72 nuovi casi dell'infezione, la maggior parte nella provincia di Khyber-Pakhtunkhwa, rispetto ai 58 del 2012.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS