Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ISLAMABAD - Tre uomini sono stati uccisi nell'esplosione di un ordigno in un mercato di Peshawar, il terzo attentato della giornata nel nord ovest del Pakistan colpito da gravissima crisi umanitaria causata da inondazioni record. Lo riferisce Geo News precisando che le vittime fanno parte di una milizia anti talebana. L'ordigno era stato piazzato nel bazar Matni.
Poche ore prima, attacco suicida in una moschea della città di Wana, capoluogo del Waziristan meridionale, ha ucciso 26 fedeli, tra cui l'imam, Maulana Noor Muhammed, che di recente aveva criticato la presenza di gruppi islamici integralisti "esterni" alla provincia dominata dai talebani.
Sempre oggi nella regione tribale di Kurram, vicino al confine afghano, otto partecipanti a una "jirga" (assemblea di capi tribù) di pace sono stati massacrati da una bomba azionata a distanza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS