Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Paléo Festival di Nyon (VD) festeggerà la sua 40ma edizione dal 20 al 26 luglio, con Sting, Patti Smith, Joan Baez, Robert Plant e Johnny Hallyday e decine di altri artisti. Per marcare l'avvenimento, la manifestazione durerà una sera in più.

Con i 270'000 spettatori attesi per quest'edizione di anniversario, l'open-air - diventato nell'intervallo uno dei maggiori in Europa - sfiorerà il traguardo dei sei milioni di spettatori, ha sottolineato nel corso dell'odierna conferenza stampa il direttore del festival, Daniel Rossellat.

"Per marcare l'occasione abbiamo deciso di essere un po' nostalgici", ha rilevato dal canto suo il programmatore Jacques Monnier. Fra le sequenze in questione tornerà sul terreno dell'Asse la cantautrice e attivista statunitense Joan Baez, esibitasi al festival vodese 33 anni fa. La stessa sera - il 25 luglio - il Paléo riceverà altri due grandi nomi del rock degli anni Settanta: la statunitense Patti Smith e Robert Plant, ex voce dei Led Zeppelin.

Fra i francofoni salirà sul palcoscenico principale del festival l'"icona assoluta" del rock francese Johnny Hallyday. Fra gli altri artisti di lingua francese è annunciata la presenza di Arno, Etienne Daho, Calogero, Coeur de Pirate, il collettivo Fauve e la cantautrice Christine and The Queens, interprete femminile dell'anno in Francia nel 2014.

Numerose saranno anche le possibili scoperte nei molteplici generi musicali proposti dal festival: i complessivamente 280 concerti e spettacoli dell'edizione 2015 saranno presentati da artisti (i due terzi del totale) che si esibiscono per la prima volta al Paléo, ha rilevato Rossellat.

Fra gli altri nomi citati dagli organizzatori figurano Ben Harper, Charlie Winston, Angus & Julia Stone, David Guetta, The Do, Robbie Williams, Kings of Leon, The Script, Benjamin Clementine, nonché il cantautore inglese Mike Rosenberg, meglio conosciuto come Passenger. I gruppi e gli artisti elvetici - fra i quali la neocastellana Olivia Pedroli - saranno una ventina.

Il consueto "Village du monde" sarà dedicato quest'anno ai paesi dell'Estremo Oriente. I biglietti della manifestazione saranno posti in vendita il 22 aprile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS