Navigation

Paleontologo di 'Jurassic Park' creerà 'pollosauro'

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2012 - 17:09
(Keystone-ATS)

Nel Dna di ogni pulcino si nascondono le istruzioni per creare un vero dinosauro. Per tirarlo fuori basta usare l'ingegneria genetica come una macchina del tempo: premendo i giusti 'interruttorì genetici si potrebbe riavvolgere il nastro dell'evoluzione, creando un pulcino dotato di una lunga coda, denti affilati e zampe artigliate proprio come un moderno tirannosauro. In altre parole, il primo 'pollosauro'.

Ne è convinto Jack Horner, il paleontologo dell'università del Montana noto per essere stato prima ispiratore del romanzo Jurassic Park e poi consulente del regista Spielberg e che ha appena scritto "Come costruire un dinosauro", che presenterà martedì sera sarà al Museo di Storia Naturale di Milano.

Da anni i paleontologi concordano sul fatto che gli uccelli moderni siano i discendenti diretti dei dinosauri. Questa parentela è evidente nell'embrione di pollo, che nel suo sviluppo presenta temporaneamente caratteristiche come zampe a tre dita, denti e coda che poi spariscono. È quindi lecito pensare che i pulcini nascondano nel Dna dei geni ora assopiti che, se opportunamente risvegliati, potrebbero dare vita a caratteristiche anatomiche ancestrali tipiche dei dinosauri.

"L'idea del progetto è nata nel 2008, e abbiamo iniziato a lavorarci nel 2009", spiega Jack Horner all'ANSA. Sono tre i passaggi dello sviluppo embrionale su cui si stanno concentrando le ricerche: quello che fa riassorbire la coda dando il pigostilo, quello che fa sparire i denti dal becco e quello che trasforma la zampa artigliata in ala. "Ancora non siamo riusciti a individuare i geni che regolano questi passaggi - aggiunge Horner - ma abbiamo fatto progressi per quanto riguarda la coda. Credo che riusciremo a sviluppare almeno due di queste caratteristiche entro 5 anni". Quando il pollosauro sarà messo a punto "lo faremo uscire dal suo guscio", dice Horner.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?