Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente palestinese Abu Mazen ha annunciato oggi che presenterà, nel suo discorso all'Assemblea generale dell'Onu il 27 settembre, la proposta di adesione della Palestina come Stato non membro (lo stesso status del Vaticano).

"Andremo all'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 27 per consultazioni con i nostri amici sul progetto di risoluzione che chiede l'adesione della Palestina (come Stato non membro)", ha dichiarato Abu Mazen nel corso di un discorso televisivo.

"Andremo all'Onu per dire che siamo uno Stato al quale si applica la Quarta Convenzione di Ginevra (sulla protezione dei civili in tempo di guerra, ndr). Ci sono 133 paesi che ci riconoscono come Stato con Gerusalemme Est come capitale e dove abbiamo ambasciate con la bandiera palestinese", ha precisato il presidente.

Il 4 agosto, il ministro degli esteri palestinese Riyad al-Malki aveva indicato che Abu Mazen avrebbe presentato ufficialmente la richiesta il 27 settembre, giorno in cui prenderà la parola davanti all'Assemblea generale.

Per essere adottata, la risoluzione dovrà essere votata da oltre la metà dei 193 Stati membri.

Abu Mazen aveva manifestato a più riprese l'intenzione di rivolgersi all'Assemblea generale, dopo aver rinunciato, a causa dell'annunciato veto degli Stati Uniti, a chiedere un voto del Consiglio di sicurezza sulla storica richiesta, depositata il 23 settembre 2011, di fare entrare la Palestina all'Onu come Stato membro a tutti gli effetti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS