Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le due principali fazioni palestinesi, Hamas e Fatah, al potere rispettivamente a Gaza e in Cisgiordania, hanno raggiunto un accordo per la creazione di un nuovo governo di unità nazionale che dovrebbe spianare la strada per nuove elezioni generali.

Lo riferisce il quotidiano palestinese AlQuds, spiegando che le trattative si sono svolte tra domenica e lunedì a Doha sotto l'egida dell'emirato qatariota.

Oltre alle discussioni riguardanti la creazione di un nuovo esecutivo congiunto, le trattative tra Khaled Meshal per Hamas e Azzam al-Ahmad per Fatah si sono concentrate - ha aggiunto Al-Quds - sulla gestione di Rafah (il valico tra Gaza ed Egitto) che, secondo l'accordo raggiunto, dovrebbe essere gestito congiuntamente dalle guardie presidenziali di Abu Mazen e Hamas. Un precedente tentativo di creare un governo unità nazionale risale al giugno 2014, tentativo, ad oggi, dimostratosi fallimentare per l'incompatibilità delle frange più radicali delle due fazioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS