Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un procuratore argentino ha chiesto oggi che la magistratura apra un'inchiesta sulla partecipazione del presidente Mauricio Macri in società offshore, in base alle rivelazioni dei cosiddetti Panama Papers.

Il procuratore federale Federico Delgado ha chiesto al giudice Sebastian Casanello di accertare se Macri è incorso in una "omissione colpevole" non avendo dichiarato la sua partecipazione alla gestione della Fleg Trading Ltd, una società offshore appartenente al padre del presidente, Franco Macri.

Secondo quanto rivelato dai Panama Papers e confermato dai Macri, la società - con sede nelle Bahamas - è stata attiva dal 1998 al 2009 e il presidente argentino ne è stato il direttore durante alcuni periodi, insieme al fratello.

Un deputato dell'opposizione peronista, Dario Norman Martinez, ha presentato la denuncia contro Macri, sostenendo che "tutte queste società si costituiscono in quanto veicoli per riciclare fondi, organizzare evasioni fiscali e commettere altri delitti, e vengono registrate in paradisi fiscali come le Bahamas per proteggere i segreti finanziari dei loro direttori ed azionisti, e mantenere segrete le loro operazioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS