Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier islandese Sigmundur Gunnlaugsson è già nella bufera a poche ore dalla pubblicazione, su diversi media internazionali, delle notizie su uno dei più grandi casi di evasione fiscale della storia, rivelato dai documenti denominati "Panama Papers".

Oggi dovrà riferire in parlamento sulla vicenda che lo vede coinvolto insieme con la moglie.

Le opposizioni in Islanda ne chiedono le dimissioni e la convocazione di elezioni anticipate. Il primo ministro islandese dovrà spiegare l'acquisto nel 2007 di una società offshore, la Wintris, utilizzata per investire milioni di dollari che i coniugi Gunnlaugsson avevano ereditato.

Quando è entrato in parlamento nel 2009, il premier no ha fatto menzione della società e otto mesi dopo ne ha venduto il 50% alla moglie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS