Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Paolo Bernasconi sarà il nuovo presidente dell'associazione antipedofilia Marche Blanche. La fondatrice ed attuale presidente Christine Bussat lascia l'incarico dopo il successo della votazione di domenica per la sua iniziativa "Affinché i pedofili non lavorino più con fanciulli".

L'ex procuratore pubblico ticinese intende orientare l'associazione verso la prevenzione. Alla radio romanda RTS Bernasconi ha detto che Marche Blanche non prevede di lanciare nuove iniziative e nemmeno di sostenere le due lanciate dall'attivista Anita Chaaban: una chiede di creare un registro dei criminali pericolosi e l'altra che i giudici possano essere ritenuti responsabili in caso di recidiva.

Christine Bussat scioccata dall'ampiezza del commercio della pedocriminalità su internet, ha fondato Marche Blanche Svizzera nel giugno del 2001. Nel 2004 ha lanciato l'iniziativa per l'imprescrittibilità degli atti di pedofilia, approvata in votazione popolare nel 2008. Tre anni fa ha depositato l'iniziativa accettata nella votazione di ieri. All'ats ha detto che continuerà a lavorare per la sua applicazione.

SDA-ATS