Navigation

Papa: 60esimo sacerdozio; omaggio artisti, da Morricone a Botta

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 luglio 2011 - 11:28
(Keystone-ATS)

Sessanta artisti per altrettanti anni di sacerdozio. È l'omaggio del mondo della cultura a Benedetto XVI, che mercoledì scorso ha celebrato il suo 60esimo anniversario di ordinazione sacerdotale. A promuoverlo è il Pontificio Consiglio della Cultura, attraverso la mostra dal titolo "Lo splendore della verità, la bellezza della carità", che il Papa sta per inaugurare nell'atrio dell'Aula Paolo VI. Benedetto XVI sosterà vicino agli stand - ce n'è uno per ogni firma - e dialogherà con gli autori, nel solco del suo incontro con gli artisti del 21 novembre 2011. Nel pomeriggio, inaugurazione ad inviti per le istituzioni, e da martedì, accesso per tutti - libero e gratuito - dalle 10 alle 19, dal lunedì al sabato, fino al 4 settembre.

Ad esporre le loro opere saranno pittori, scultori, architetti, fotografi, scrittori, musicisti, registi, orefici. Tra loro, il brasiliano Oscar Niemeyer, maestro dell'architettura ormai ultracentenario, lo spagnolo Santiago Calatrava, il ticinese Mario Botta, il greco Jannis Kounellis, gli italiani Ennio Morricone, Renzo Piano, Tullio Pericoli, Mimmo Paladino, Mario Ceroli, Paolo Portoghesi, Arnaldo Pomodoro. Tra le opere originali lo spartito del grande compositore Ennio Morricone, ispirato alla Via Crucis, a forma di croce, con una parte scritta in orizzontale e un'altra in verticale; o il modello del campanile della nuova cattedrale di Belo Horizonte, ora in costruzione, firmato da Niemeyer.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?