Navigation

Papa, arrabbiarsi con Dio è una forma di preghiera

Parlare con Dio come un figlio parla al padre. KEYSTONE/EPA EFE/JUAN IGNACIO RONCORONI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2020 - 11:00
(Keystone-ATS)

"Non abbiamo paura di discutere con Dio": lo ha detto Papa Francesco nell'udienza generale odierna dedicata alla preghiera.

C'è "una cosa che sembra un'eresia" ma se sono "arrabbiato con Dio questa è una forma di preghiera perché solo un figlio è capace di arrabbiarsi col papà e poi ritrovarlo".

"Impariamo a parlare come un figlio con suo papà, ascoltarlo, rispondere, discutere ma" in modo "trasparente come un figlio col papà".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.