Navigation

Papa: fermare prostituzione e pornografia su internet

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2011 - 13:12
(Keystone-ATS)

"È giunto il momento di fermare energicamente la prostituzione come anche la vasta diffusione di materiale a contenuto erotico e pornografico, anche e proprio tramite internet". Lo ha denunciato il Papa, nel discorso al nuovo ambasciatore di Germania presso la Santa Sede, Reinhard Schweppe, ricevuto per la presentazione delle credenziali. Benedetto XVI ha condannato la "discriminazione di genere delle donne" dovuta in Occidente a tendenze materialistiche ed edonistiche".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?