Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Non sempre un nonno o una nonna - ha detto il Papa oggi in Piazza San Pietro - hanno una casa, allora ben vengano le case per gli anziani, ma che siano veramente case e non prigioni, che siano per gli anziani e non per l'interesse di qualcuno altro, non ci devono essere istituti dove gli anziani vivono nascosti e dimenticati". "Mi sento vicino a questi anziani che vivono in questi istituti e penso con gratitudine a quanti si prendono cura di loro", ha aggiunto.

Papa Francesco e il papa emerito Benedetto XVI si sono presentati insieme in piazza San Pietro per l'incontro dei nonni.

"Vi ringrazio di essere venuti così numerosi, della festosa accoglienza, oggi è la vostra festa, - ha detto il Papa salutando i nonni e gli anziani in piazza San Pietro - è la nostra festa".

"Ringrazio specialmente - ha aggiunto - per la presenza del papa emerito Benedetto XVI". Dopo gli applausi della piazza, il Papa ha aggiunto: "io ho detto tante volte che mi piaceva tanto che stesse qui vicino, abitasse in Vaticano, perché era come avere il nonno saggio a casa, grazie". Il papa emerito, seduto nella fila di destra, ha congiunto le mani e le ha tese verso il Papa.

"La violenza sugli anziani è disumana, come quella sui bambini, ma Dio non vi abbandona, è con voi", ha detto Papa Francesco rivolto in particolare a due anziani di 74 e 68 anni, coppia di profughi dal Kurdistan iracheno, che poco prima avevano raccontato le sofferenze del loro popolo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS