Navigation

Papa: logica profitto dannosa per società, aumenta disuguaglianze

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2012 - 13:46
(Keystone-ATS)

"Non è la logica unilaterale dell'utile proprio e del massimo profitto quella che può concorrere ad uno sviluppo armonico, al bene della famiglia e ad edificare una società più giusta, perché porta con sé concorrenza esasperata, forti disuguaglianze, degrado dell'ambiente, corsa ai consumi, disagio nelle famiglie". Lo ha detto il Papa nella messa finale dell'Incontro delle Famiglie nel Parco di Bresso, a Milano, a proposito della prevalenza della "concezione utilitaristica del lavoro, della produzione e del mercato".

"Anzi - ha affermato Benedetto XVI nell'omelia davanti a 60 cardinali e 250 vescovi presenti sull'altare liturgico, 1'000 sacerdoti in platea e centinaia di migliaia di fedeli, tra cui il presidente del Consiglio italiano Mario Monti -, la mentalità utilitaristica tende ad estendersi anche alle relazioni interpersonali e familiari, riducendole a convergenze precarie di interessi individuali e minando la solidità del tessuto sociale".

"Armonizzare i tempi del lavoro e le esigenze della famiglia, la professione e la maternità, il lavoro e la festa, è importante per costruire società dal volto umano", ha detto il pontefice. "In questo privilegiate sempre la logica dell'essere rispetto a quella dell'avere: la prima costruisce, la seconda finisce per distruggere".

Benedetto XVI ha sottolineato che "l'uomo, in quanto immagine di Dio, è chiamato anche al riposo e alla festa". "Per noi cristiani - ha spiegato -, il giorno di festa è la Domenica, giorno del Signore, Pasqua settimanale", il giorno "della Chiesa", il giorno "dell'uomo e dei suoi valori: convivialità, amicizia, solidarietà, cultura, contatto con la natura, gioco, sport". E poi "giorno della famiglia, nel quale vivere assieme il senso della festa, dell'incontro, della condivisione, anche nella partecipazione alla Santa Messa". "Care famiglie - ha aggiunto il papa -, pur nei ritmi serrati della nostra epoca, non perdete il senso del giorno del Signore!".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?