Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Papa Francesco parte questa mattina per l'Egitto (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/GREGORIO BORGIA

(sda-ats)

Papa Francesco parte questa mattina per l'Egitto, per il suo diciottesimo viaggio internazionale.

Una visita di due giorni, interamente al Cairo, in cui si sommeranno le dimensioni interreligiose, per gli importanti incontri col mondo islamico, ecumeniche, per l'abbraccio alla Chiesa copto ortodossa recentemente bersaglio degli attentati dell'Isis, e pastorali, per l'incoraggiamento che il Pontefice porterà alla piccola comunità copto-cattolica.

Francesco partirà alle 10.45 da Roma-Fiumicino per atterrare al Cairo alle 14.00. Dopo l'accoglienza ufficiale all'aeroporto internazionale della capitale egiziana, la cerimonia di benvenuto vera e propria si svolgerà nel Palazzo presidenziale a Heliopolis. Qui il Papa renderà la sua visita di cortesia al presidente della Repubblica, Abdal Fattah Al-Sisi. Quindi andrà in visita ad Al-Azhar, la maggiore università dell'Islam sunnita, e al grande imam Ahmad Al-Tayyeb, partecipando anche alla Conferenza internazionale sulla Pace organizzata dal grande ateneo islamico: il discorso del Papa, che seguirà quello del grande imam, è previsto intorno alle 16.00. Alle 16.40 è previsto invece l'incontro con le autorità egiziane, alle quali Bergoglio parlerà subito dopo il presidente Al-Sisi.

Quindi, intorno alle 17.20 la visita al Patriarcato copto-ortodosso e l'incontro col patriarca Tawadros II, insieme al quale il Papa si recherà nella vicina chiesa di San Pietro, bersagli l'11 dicembre scorso di un attentato rivendicato dall'Isis, con decine di morti e feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS