Navigation

Papa: riaprire negoziati con Libia

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2011 - 12:12
(Keystone-ATS)

Nuovo monito del Papa per la situazione in Libia, dove "il conflitto armato" ha causato "un elevato numero di vittime" tra i civili.

"Rinnovo un pressante appello - ha detto oggi Benedetto XVI dopo il Regina Coeli - perchè la via del negoziato e del dialogo prevalga su quella della violenza, con l'aiuto degli Organismi internazionali che si stanno adoperando nella ricerca di una soluzione alla crisi".

Il Pontefice ha poi parlato della Siria, con una appello rivolto ad autorità e cittadini: "È urgente ripristinare una convivenza improntata alla concordia e all'unità. ed evitare altri "spargimenti di sangue".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?