Navigation

Papa: troppe disuguaglianze, rischi da progressi tecnologia

Il Papa ha sottolineato come oggi ci siano troppe diseguaglianze KEYSTONE/EPA ANSA/CIRO FUSCO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2019 - 09:19
(Keystone-ATS)

C'è tanta "disuguaglianza economica e sociale tra i ricchi e i poveri" e i progressi tecnologici potrebbero non essere una via di soluzione. Lo ha detto il Papa parlando ai vescovi della Thailandia al Santuario del Beato Nicholas Boonkerd Kitbamrung.

"Voi vivete in un continente multiculturale e multireligioso, dotato di grande bellezza e prosperità, ma provato al tempo stesso da povertà e sfruttamento estesi a vari livelli. I rapidi progressi tecnologici possono aprire immense possibilità per facilitare la vita, ma possono anche dare luogo - ha sottolineato Papa Francesco - a un crescente consumismo e materialismo, specialmente tra i giovani".

"Voi portate sulle vostre spalle - ha proseguito il Pontefice - le preoccupazioni della vostra gente, di fronte al flagello delle droghe e al traffico di persone, alla necessità di occuparsi di un gran numero di migranti e rifugiati, alle cattive condizioni di lavoro, allo sfruttamento del lavoro subito da molti, come pure alla disuguaglianza economica e sociale che esiste tra i ricchi e i poveri. In mezzo a queste tensioni si trova il pastore, lottando e intercedendo con il suo popolo e per il suo popolo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.