Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il papa, l'unico estremismo ammesso per i credenti è quello della carità.

KEYSTONE/AP/ANDREW MEDICHINI

(sda-ats)

"Dio gradisce solo la fede professata con la vita, perché l'unico estremismo ammesso per i credenti è quello della carità! Qualsiasi altro estremismo non viene da Dio e non piace a Lui!".

Lo ha esclamato papa Francesco durante la messa per la comunità copto-cattolica, nello stadio dell'aeronautica al Cairo.

"La vera fede - ha detto il papa - è quella che ci rende più caritatevoli, più misericordiosi, più onesti e più umani; è quella che anima i cuori per portarli ad amare tutti gratuitamente, senza distinzione e senza preferenze; è quella che ci porta a vedere nell'altro non un nemico da sconfiggere, ma un fratello da amare, da servire e da aiutare; è quella che ci porta a diffondere, a difendere e a vivere la cultura dell'incontro, del dialogo, del rispetto e della fratellanza; ci porta al coraggio di perdonare chi ci offende, di dare una mano a chi è caduto; a vestire chi è nudo, a sfamare l'affamato, a visitare il carcerato, ad aiutare l'orfano, a dr da bere all'assetato, a soccorrere l'anziano e il bisognoso".

"La vera fede - ha aggiunto Francesco - è quella che ci porta a proteggere i diritti degli altri, con la stessa forza e con lo stesso entusiasmo con cui difendiamo i nostri".

"Non abbiate paura di amare tutti, amici e nemici - è stata la sua esortazione ai fedeli -, perché nell'amore vissuto sta la forza e il tesoro del credente!".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS