Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Buona domenica e buon pranzo!": con queste parole, accolte da un boato della folla che gremiva stamani piazza San Pietro, Papa Francesco ha concluso il suo primo l'Angelus che aveva iniziato con un semplice "buongiorno" affacciandosi alla finestra dello studio papale.

"Rivolgo un cordiale saluto a tutti i pellegrini: grazie della vostra accoglienza e delle vostre preghiere. Pregate per me, ve lo chiedo", ha affermato. "Rinnovo il mio grazie ai fedeli di Roma e lo estendo a tutti voi che venite da varie parti dell'Italia e del mondo, come pure a quanti sono uniti a noi attraverso i mezzi di comunicazione".

"Un pò di misericordia cambia il mondo, rende il mondo meno freddo e più giusto", ha affermato il Santo padre. Le sue parole sulla misericordia erano suscitate dal commento al brano evangelica su Gesù e l'adultera. Secondo Bergoglio, "abbiamo bisogno di capire bene questa misericordia di Dio, questo padre misericordioso che ha tanta pazienza".

Ha poi rilevato che "Dio mai si stanca di perdonarci: il problema è che noi ci stanchiamo di chiedere perdono. Lui è il padre amoroso che sempre perdona, che ha misericordia per tutti noi".

Sulla piazza erano presenti oggi oltre 150 mila persone, ha riferito il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi.

Poco dopo l'Angelus il papa ha lanciato il primo messaggio su Twitter, riavviando oggi l'account @Pontifex. "Cari amici vi ringrazio di cuore e vi chiedo di continuare a pregare per me. Papa Francesco".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS