Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Angelo della Pace è quello raffigurato nel medaglione del pontificato. Papa Francesco nel donarlo al presidente palestinese Abu Mazen ha detto: "L'Angelo della Pace distrugge lo spirito cattivo della guerra. Ho pensato a te che sei un angelo di pace".

Qualche giorno dopo l'importante accordo raggiunto tra Santa Sede e Palestina, e alla vigilia della canonizzazione di due suore di quella martoriata terra, le prime dopo i tempi di Gesù, arrivano poche parole che valgono più di qualsiasi riconoscimento internazionale.

Il difficile processo di pace è stato al centro dei colloqui di questa mattina. Ed il pontefice avrebbe chiesto "decisioni coraggiose" per porre fine ai conflitti con Israele. "L'auspicio espresso - fa sapere la Santa Sede riferendo del confronto di questa mattina tra i due - è che si possano riprendere i negoziati diretti tra le parti per trovare una soluzione giusta e duratura al conflitto. A tale scopo si è ribadito l'augurio che, con il sostegno della comunità internazionale, israeliani e palestinesi prendano con determinazione decisioni coraggiose a favore della pace. Infine, con riferimento ai conflitti che affliggono il Medio Oriente, nel riaffermare l'importanza di combattere il terrorismo, è stata sottolineata la necessità del dialogo interreligioso".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS