Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Orrore in Papua Nuova Guinea dove un uomo è stato arrestato con l'accusa di aver ucciso la figlioletta di 3 anni, azzannandola al collo e bevendo il suo sangue, prima di mangiarla. Lo riferisce la stampa locale parlando di un vero e proprio episodio di cannibalismo avvenuto a Lae, la seconda città del paese.

Secondo il quotidiano "Png Post", un parlamentare locale, tra i primi a recarsi sul posto dell'episodio, ha raccontato che la piccola e sua mamma erano in visita dall'uomo quando quest'ultimo ha preso la bambina e l'ha portata nella foresta.

Secondo il racconto l'uomo l'ha morsa in profondità sul collo, "per poi mangiare la sua carne e succhiare il suo sangue". Della macabra scena sarebbero stati testimoni - secondo le prime ricostruzioni - due ragazzi che erano su un albero di cocco e che hanno dato l'allarme. L'uomo sarebbe poi fuggito prima di essere catturato e consegnato alla polizia.

La magia nera, la stregoneria ed episodi di cannibalismo non sono sporadici nel paese dove, l'anno scorso, la polizia ha arrestato decine di persone per presunti riti cannibali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS