Navigation

Paraguay: Brasile ordina l'arresto dell'ex presidente Cartes

L'ex presidente paraguaiano Horacio Cartes KEYSTONE/AP/MARTA ESCURRA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2019 - 14:55
(Keystone-ATS)

La giustizia brasiliana ha ordinato, nel quadro dell'inchiesta anti-corruzione Lava Jato, la cattura dell'ex presidente paraguaiano Horacio Cartes.

Egli è sospettato di essere collegato a una rete internazionale di riciclaggio di denaro, che ha riconvertito illegalmente circa 1,6 miliardi di dollari e che era guidata dal cambiavalute Dario Messer.

Quest'ultimo, soprannominato il 'doleiro dos doleiros', è stato arrestato lo scorso luglio a San Paolo dopo una fuga dal Paraguay, dove era residente, con la presunta complicità dell'ex presidente e uomo d'affari Cartes, attualmente senatore a vita.

La polizia federale si è attivata sin dalle prime ore del mattino, con un mandato di arresto contro Cartes, esponente del Partido Colorado, che ha governato il Paraguay tra il 2013 e il 2018.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.