Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Parco degli orsi: la litigiosa Berna viene portata in Bulgaria

La riunione della famiglia di plantigradi al Parco degli orsi di Berna è fallita: la madre Björk e la figlia Berna, di tre anni e mezzo, si sono sempre più spesso azzuffate, per cui i responsabili hanno deciso di allontanare la cucciolona. Oggi è stata separata dalla madre, dal padre Finn e dalla sorella coetanea Ursina. Sarà accolta da un parco in Bulgaria.

"Abbiamo dovuto mettere fine alla guerra", ha dichiarato il direttore del Parco degli orsi Bernd Schildger davanti ai media. Negli ultimi mesi il conflitto tra Björk e le sue due figlie, soprattutto Berna, si è intensificato ed è peggiorato.

A più riprese le due cucciolone hanno provocato e attaccato la madre, l'hanno morsa e l'hanno spinta ad entrare in acqua per poi non lasciarla più uscire dalla vasca. Spesso è intervenuto il capofamiglia. "Ma non può farlo sempre", ha spiegato Schildger: Finn non può vegliare 365 giorni all'anno 24 ore su 24 su Berna, Ursina e Björk. Per questo motivo i responsabili del Parco hanno deciso che Berna deve andarsene. "C'era il rischio che un orso venisse ucciso durante una lite", ha affermato il direttore.

Berna non è soltanto la più aggressiva delle due giovani orse ma anche la più indipendente, quindi dovrebbe riuscire ad ambientarsi senza problemi nel nuovo "bosco degli orsi" dello zoo di Dobric, sul Mar Nero. La costruzione del locale parco per i plantigradi, finanziato con fondi UE e grande 6'000 m2, è stata accompagnata dal Tierpark di Berna. L'orsa svizzera sarà la prima ospite, ma un partner dovrebbe seguire presto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.